L'importanza del posizionamento nei motori di ricerca SEO

Il SEO è l'acronimo di Search Engine Optimization, e descrive l'insieme delle operazioni atte a migliorare l'indicizzazione della ricerca del proprio sito internet, all'interno dei motori di ricerca, come Google.
Tutti i privati o le piccole e medie imprese, che hanno un sito internet, dovrebbero utilizzare questi strumenti per migliorare ed ottimizzare il posizionamento del proprio sito web.


Il posizionamento nei motori di ricerca SEO: perché è così importante?

La risposta è semplice: il SEO è importante perché è lo strumento migliore per essere trovato più facilmente dagli utenti della rete e da chi immette su Google le query specifiche per il tuo campo o settore aziendale.
L'obbiettivo e far si che il proprio sito internet salga in cima alla lista delle ricerche e che si trovi almeno sulla prima pagina di Google, qualora vengono immesse le parole chiave specifiche dei servizi o dei contenuti presenti nella tua pagina internet.
Le query, infatti, sono proprio le domande che gli utenti di Google immettono nel campo di ricerca: intorno a queste si generano una cerchia di parole, ovvero le Keyword, che sono alla base dell'ottimizzazione SEO. Se si utilizzano le parole chiave nel modo corretto, all'interno dei contenuti del tuo sito internet, si facilita la ricerca e l'ottimizzazione del sito internet.


L'algoritmo di Google: come funziona il SEO

Ti sei mai chiesto perché cercando la tua pagina web su Google, attraverso le stesse parole chiave che immetterebbero gli utenti, non riesci mai a trovarla tra le prime pagine? Avvolte ciò accade anche utilizzando intere righe o frasi inserite all'interno dei contenuti presenti nella tua pagina.
La risposta sta nell'algoritmo di Google e degli altri motori di ricerca: quest'ultimo è l'utente a cui dovresti riservare più attenzione, poiché si "ciba" metaforicamente, di alcune strutture ben precise. Quando i siti internet possiedono un'architettura lineare dei contenuti pubblicati al suo interno, ciò gli permette di farsi notare più facilmente dall'algoritmo in questione, ed ottenere un posizionamento migliore sul motore di ricerca.
Diversamente dall'utente reale, l'algoritmo di Google necessita di articoli e contenuti che rispondano a precisi requisiti, che si sintetizzano negli strumenti per l'ottimizzazione SEO.


Gli strumenti SEO: cosa fare per arrivare primi su Google

Per far si che il tuo sito abbia più chances di essere trovato da potenziali clienti, la risposta migliore è quella di affidare la struttura del sito web a dei professionisti del LinkBuildin e del SEO.
In alternativa, sono tanti gli aspetti che possono migliorare la struttura del tuo sito, anche se non possiedi particolari competenze.
Ricorda sempre, però, che per ottenere visualizzazioni su internet non basta solo migliorare il SEO del proprio sito, ma bisogna far si che i contenuti abbiano un valore aggiunto e che i servizi offerti ai clienti siano realmente soddisfacenti. Per fare un esempio, se si ha un locale al centro di Milano, diversamente da una zona periferica e isolata, si ha molta più possibilità di avere clienti, ma spesso nella realtà dei fatti esistono medesimi locali che funzionano meglio in una zona non centrale, rispetto a zone più affollate; ciò succede per la qualità del servizio offerto e per la fiducia dei clienti nei confronti dell'attività.
Tornando al SEO, è importante prendere in considerazione tutti gli aspetti che compongono un sito internet, e come questi cooperino insieme per riuscire ad ottenere una posizione migliore su Google.

Importantissimi per l'ottimizzazione SEO, sono i contenuti scritti presenti all'interno della tua pagina, ovvero gli articoli della sezione blog. Se non ne hai una, ti conviene crearla, anche se la tua azienda non ha come obbiettivo la stesura di articoli, poiché questi testi contribuiscono ad ottenere un'indicizzazione piú alta. Più contenuti scritti sono presenti, riguardanti i temi trattati dal sito internet, migliore sarà l'indicizzazione.

Altro criterio importante è la struttura del sito internet e la sua corretta formattazione HTML: i siti internet devono possedere un'architettura lineare, e non devono esserci errori nei link e nell'apertura delle pagine, inoltre la velocità di navigazione del sito deve essere ottimale. Tutti questi criteri sono presi in considerazione dall'algoritmo di Google.

In particolare, per strutturare dei contenuti scritti da inserire all'interno della tua pagina web, al fine di migliorane l'ottimizzazione in ottica SEO, dovrai tenere presente questi elementi principali:

  • Utilizzare dei paragrafi;
  • Strutturare il contenuto nel modo più chiaro e fluido possibile;
  • Utilizzare elenchi puntati;
  • Eseguire una corretta formattazione HTML del testo;
  • Usare dei termini il più possibile appropriati e vicini al contenuto del topic in questione;
  • Analizzare le Keyword principali e secondarie da immettere nel testo (si trovano utilizzando software come Keyword.io, Keyword Planner o Ubersuggest);
  • Strutturare il testo in modo tale da utilizzare spesso le parole chiave principali, soprattutto nei sottotitoli e nei titoli, mentre quelle secondarie più raramente all'interno del testo;
  • Usare contenuti come i Tag title i Meta description e i Permalink: questi strumenti sono utilizzati dall'algoritmo di Google per increscere l'inidicizzazione.


Per migliorare la struttura del sito internet, bisogna invece pensare l'interfaccia del sito in modo lineare e precisa.
Altro strumento indispensabile per migliorare il posizionamento su Google, in chiave SEO, è il LinkBuilding, ovvero l'insieme delle connessioni e dei collegamenti ipertestuali che si trovano all'interno dei contenuti del tuo sito.
Più link ci sono meglio è? La risposta è più complessa di un semplice si o no. I link utilizzati devono essere di qualità e provenire da fonti più possibilmente autorevoli. L'algoritmo di Google comprende quali connessioni esistono, proprio attraverso questi collegamenti, e valuta negativamente quando si utilizzano link a pagine web che non abbiano un buon posizionamento SEO.
I link utilizzabili possono rimandare a contenuti interni al tuo sito internet o a siti esterni, ma in generale, per essere valutati positivamente dall'algoritmo di Google, devono essere:

  • Il più possibile pertinenti da un punto di vista geografico;
  • Popolari e visualizzati;
  • Rilevanti;
  • Autorevoli;
  • Non eccessivamente datati.


Ricorda che è estremamente importante far si che il proprio sito internet sia correttamente posizionato all'interno di Google, poiché si potrebbero perdere potenziali clienti che, in fase di ricerca, non visualizzerebbero correttamente la tua pagina web.

Vuoi maggiori informazioni?

Privacy Policy

Rimaniamo in contatto

Recapito telefonico

Scrivimi una mail

@Copyright 2021 - Simone Marcon P.IVA 04188220240 - Iscrizione albo periti industriali sede di Vicenza n° 1990
Privacy Policy
Contattami su Whatsapp
Invia con WhatsApp
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram